- c o m u n i c a  v a l o r e -  

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER   -   inizia a navigare con noi 

Il mese del Pride in azienda

09-07-2021 10:34

Chiara Santato

Comunicazione, sesso, identità, Facebook, Pride, Lego, Oreo, Idealista, arcobaleno,

Il mese del Pride in azienda

Mese del Pride, qualche esempio interessante di comunicazione.

Come abbiamo fatto già altre volte, dedichiamo questo articolo a una gallery di esempi di comunicazione applicata al marketing. Il tema centrale questa volta è sociale: i colori arcobaleno del pride hanno occupato i wall dei nostri social, impossibile non notarlo. La riflessione, l’unica che mi sento di fare, è questa: se un’azienda sceglie di legare il proprio prodotto o servizio a un tema così importante come l’autoaffermazione delle persone LGBTQ, spero lo faccia perché ci crede davvero. Non c’è cosa peggiore del far finta di difendere dei valori come se fossero soprammobili.

 

IL LOGO DI FACEBOOK

Sono state tante le aziende che hanno colorato il proprio logo di arcobaleno in questi giorni. In cima a tutte io ho scelto Facebook, che oltre ai colori ha aggiunto anche un’animazione.

logofb-1625815801.jpg

UN MATTONCINO ALLA VOLTA

Lego ha deciso di parlare del Pride sfruttando bene i suoi mattoncini, facendo passare l’idea che un pezzo alla volta possiamo includere davvero tutti. Qui potete vedere l'immagine del set che celebra "tutti i costruttori e le costruttrici": che ne pensate?

DAMMI UN BISCOTTO E TI DIRÒ CHI SEI

Oreo, quella del famoso biscotto ripieno alla vaniglia, in occasione del Pride ha lanciato la linea “id”, cioè identità. A creare l’effetto pride è proprio il colore della crema: dal primo biscotto con quella rossa sfuma fino al viola. Penso che l’idea sia questa: perché non celebrare il proprio orgoglio LGBTQA con un po’ di dolcezza, nonché tante calorie?

LA LIBERTÀ PARTE DA CASA

L’esempio di campagna più bello è sicuramente quello creato da Idealista, una delle piattaforme più conosciute per affittare e vendere immobili. Protagonisti: un ragazzo piuttosto impacciato, un padre minaccioso che si staglia sulla porta di casa, dicendogli di stare attento e di tornare presto. Un copione stravisto che cambia le carte proprio quando ti aspetti di veder uscire una ragazzina alla prima cotta. Da casa invece esce un ragazzo impacciato quanto quello che aspetta, si baciano e si coprono le spalle con una bandiera arcobaleno. Il messaggio della campagna: la libertà parte da casa. Che dire? Grazie Idealista per aver ribadito che una casa non è fatta di mura ma di persone, e tutti ce ne portiamo dietro un pezzo grande o piccolo. Amiamoci forte a casa e amiamoci forte fuori casa.

Se hai qualche altro esempio, aspettiamo il tuo messaggio! 


facebook
linkedin

© 2020  fluminalab.com @ All rights resevered.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder